Riferimenti Emofilia

L’emofilia è una malattia di origine genetica, dovuta ad un difetto della coagulazione del sangue. In condizioni normali, in caso di fuoriuscita dai vasi sanguigni, il sangue forma un coagulo che impedisce l’emorragia. Questo processo prevede l’attivazione di numerose proteine del plasma in una specie di reazione a catena. Due di queste proteine, prodotte nel fegato, il fattore VIII ed il fattore IX, sono carenti o presentano un difetto funzionale nelle persone affette da emofilia. A causa di questo deficit gli emofilici subiscono facilmente emorragie esterne ed interne, più o meno gravi. Per approfondimenti: https://fedemo.it/emofilia/

Ultimi aggiornamenti scientifici

default
11/10/2019
Tutta Italia
Questo Convegno organizzato a Pavia dal Centro Emofilia della Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo e dall'A.T.C.
Pubblicato il: 16 Luglio 2019
Tutta Italia
La terapia genica sperimentale SB-525 in sviluppo per l'emofilia A grave è stata generalmente ben tollerata e ha dimostrato un aumento dose-dipendente dei livelli di attività del fattore VIII (FVIII).
Pubblicato il: 13 Maggio 2019
Tutta Italia
Gestione in emergenza-urgenza nel paziente con emofilia A ed inibitore in profilassi con emicizumab Documento edito a cura del Gruppo di Lavoro ‘Linee Guida’ AICE e approvato dai Soci mediante consultazione onlineindetta il 17.04.2019 e conclusasi il 30.04.2019.